Contributi imprese Toscana: agevolazioni accesso al credito con il Fondo Garanzia per la liquidità

agevolazioni accesso al credito

 

Contributi imprese Toscana, con il provvedimento “Nuova Emergenza Economia“, Fidi Toscana concede garanzie per l’accesso al credito, la  Liquidità e gli Investimenti delle Piccole e Medie Imprese.

Le garanzie sono concesse su finanziamenti finalizzati a:
– investimenti da effettuare ovvero già effettuati nel territorio toscano entro e non oltre i 12 mesi precedenti la presentazione della richiesta di garanzia;
– liquidità direttamente finalizzata all’attività aziendale. I finanziamenti per liquidità sono concessi alle sole PMI aventi sede legale in Toscana e che, alla data della presentazione della richiesta di garanzia, abbiano iniziato la propria attività da almeno ventiquattro mesi.
Per data di inizio dell’attività si intende la data di emissione da parte della PMI della prima fattura.
Non sono ammissibili i finanziamenti finalizzati alla liquidazione di soci dell’impresa, all’acquisto di quote e partecipazioni, a finanziare imprese collegate o partecipate.

Investimenti
Finanziamenti e locazioni finanziarie, finalizzati a:
– acquisto terreni (max 10% della spesa totale);
– acquisto o realizzazione fabbricati, impianti, macchinari e attrezzature (che non devono essere alienati ceduti distratti per 5 anni);
– acquisto brevetti, licenze, know how o conoscenze tecniche non brevettate;
– servizi di consulenza e di prima partecipazione a fiere o mostre;
– ricerca industriale, sviluppo sperimentale e innovazione
In particolare:
_ spese di personale (ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui essi sono impiegati nel progetto di ricerca);
_ costi della strumentazione e delle attrezzature utilizzate per il progetto di ricerca e per la sua durata;
_ costi dei fabbricati e dei terreni utilizzati per il progetto di ricerca e per la sua durata; i terreni sono ammessi per un importo inferiore al 10% della spesa ammissibile totale per l’operazione considerata;
_ costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti, costi di consulenza e di servizi equivalenti;
_ spese generali supplementari direttamente imputabili al progetto di ricerca;
_ altri costi di esercizio, inclusi i costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi, direttamente imputabili all’attività di ricerca;
_ spese per studi di fattibilità tecnica preliminari ad attività di ricerca industriale o di sviluppo sperimentale;
_ spese connesse alla concessione e al riconoscimento di brevetti e altri diritti di proprietà industriale.

Liquidità
Sono ammissibili i finanziamenti finalizzati a:
– acquisto scorte o di altre forniture;
– consolidamento a medio e lungo termine di crediti a breve termine; l’operazione di consolidamento è ammissibile alla garanzia a condizione che i crediti a breve termine da consolidare siano stati erogati da soggetti finanziatori diversi dal soggetto finanziatore che concede il finanziamento oggetto della richiesta di garanzia;
– estinzione di finanziamenti a medio e lungo termine già erogati; l’operazione è ammissibile alla garanzia a condizione che i finanziamenti da estinguere siano stati erogati da soggetti finanziatori diversi dal soggetto finanziatore che concede il finanziamento oggetto della richiesta di garanzia;
– reintegro di liquidità a fronte di investimenti effettuati dalle PMI entro e non oltre i tre anni precedenti la data di presentazione della richiesta di garanzia. Sono esclusi gli aiuti destinati all’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi.
– sostegno all’occupazione, inteso come copertura del costo complessivo del lavoro dipendente che l’impresa sosterrà nei 12 mesi successivi all’erogazione del finanziamento, a condizione che l’impresa si impegni a mantenere in attività nei successivi 12 mesi lo stesso numero di unità lavorative;
– ripristino della liquidità delle imprese che vantano crediti:
1) verso le imprese siderurgiche o verso imprese fornitrici di imprese siderurgiche,
2) verso imprese dell’industria ferroviaria o verso imprese fornitrici di imprese dell’industria ferroviaria;
3) verso le imprese edili insolventi o verso imprese fornitrici di imprese edili insolventi;
– garantire la necessaria liquidità alle piccole e medie imprese che hanno subito danni a seguito di calamità naturali avvenute in Toscana.

 

Tipo di sovvenzione

La garanzia rilasciata è a prima richiesta e copre fino al 80% dell’importo di ciascun finanziamento.
L’importo massimo garantibile per singola impresa è pari ad Euro 500.00,00, elevabile fino a 700.000,00 Euro in caso di finanziamenti o operazioni di locazione finanziaria per investimenti ed elevabile fino a Euro 1.500.000,00 in caso di finanziamenti a favore delle PMI danneggiate dagli eventi alluvionali avvenuti in Toscana del novembre 2012.

Agevolazione concessa in regime de minimis.

Tempistica

Linea operativa

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *