Agevolazioni Registrazione Marchi Comunitari e Internazionali – Marchi +2

Agevolazioni Registrazione Marchi, il Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere hanno pubblicato il bando Marchi +2. Sono previste agevolazioni per le imprese che vogliono estendere all’estero, sia a livello comunitario sia a livello internazionale) i propri marchi.

Agevolazioni Registrazione Marchi – Misure previste:

Misura A): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi comunitari presso EUIPO – Ufficio dell’UE per la Proprietà intellettuale (ex UAMI – Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Possono richiedere l’agevolazione le imprese che alla data di presentazione della domanda di agevolazione abbiano effettuato almeno una delle seguenti attività:

  • Deposito domanda di registrazione presso EUIPO (ex UAMI) di un nuovo marchio;
  • Deposito domanda di registrazione presso EUIPO (ex UAMI) di un marchio registrato (o per il quale sia stata depositata domanda di registrazione) a livello nazionale di cui si abbia già la titolarità;
  • Deposito domanda registrazione presso EUIPO (ex UAMI) di un marchio acquisito da un terzo e già registrato (o per il quale è stata depositata domanda di registrazione) a livello nazionale.

Misura B): Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici.

Possono richiedere l’agevolazione le imprese che alla data di presentazione della domanda di agevolazione siano titolari di un marchio registrato a livello nazionale o comunitario o abbiano già depositato domanda di registrazione nazionale o comunitaria.

Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B (qualora nella misura B non si indichi l’Unione Europea come Paese designato) nel rispetto dei limiti dei valori massimi indicati per marchio e per impresa.

Beneficiari

Sono ammesse alle agevolazioni registrazione marchi le imprese con sede legale e operativa in Italia che hanno una dimensione di micro, piccola o media impresa (MPMI), così come definita dalla normativa comunitaria.

Tipo di sovvenzione

L’agevolazione è concessa fino all’80% (90% per USA o CINA) delle spese ammissibili sostenute e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio di cui alle lettere “a”, “b”, “c”, “d” secondo il seguente prospetto:

a) Progettazione del nuovo marchio

  • Elemento verbale: Importo massimo € 500,00 (€ 550,00 se designati almeno USA o Cina)
  • Progettazione elemento grafico marchio logotipo: Importo massimo € 1.500,00 (€ 1.650,00 se designati almeno USA o Cina)

b) Assistenza per il deposito

  • Importo massimo € 300,00 (€ 350,00 se designati almeno USA o Cina)

c) Ricerche di anteriorità

  • Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, comunitari e internazionali estesi all’Italia: Importo massimo € 550,00 (€ 630,00 se designati almeno USA o Cina)
  • Ricerca di anteriorità UE (28 Paesi): Importo massimo € 1.000,00 (€ 1.200,00 se designati almeno USA o Cina)
  • Ricerca di anteriorità per ciascun Paese non UE: Importo massimo € 800,00 (€ 900,00 se designati almeno USA o Cina)

d) Assistenza legale per azioni di tutela del marchio

  • Importo massimo: € 2.200,00 (€ 2.500,00 se designati almeno USA o Cina)

Per ogni domanda di agevolazione anche le tasse di registrazione concorrono al raggiungimento dell’importo massimo di agevolazione.

Misura A – L’importo massimo complessivo:  6.000,00.

Misura B – Per le domande depositate dal 1° febbraio 2015, l’importo massimo dell’agevolazione è pari a € 6.000,00 se si designa un solo Paese (7.000 se si tratta di USA o Cina) e di € 7.000,00 se si designano due o più Paesi (8.000 se uno di essi è USA o Cina). Per uno stesso marchio è possibile effettuare delle designazioni successive di ulteriori Paesi: le agevolazioni saranno cumulabili fino all’importo massimo di €7.000,00 (€ 8.000,00 nel caso in cui la designazione successiva interessi i Paesi USA e/o Cina).

Per domande di registrazione internazionale depositate prima del 1° febbraio 2015 è possibile richiedere agevolazioni solo per le designazioni successive effettuate dopo il 1° febbraio 2015. In tal caso l’importo massimo delle agevolazioni è pari a € 2.000,00 per domanda di designazione successiva di un solo Paese depositata presso l’OMPI e di € 3.000,00 per due o più Paesi.

 Ciascuna impresa può presentare più richieste di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, fino al raggiungimento del valore complessivo di 20.000,00.

Tempistica

Agevolazioni registrazione marchi: Bando attivo.

Valutazione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

Scrivi qui la tua migliore email per avere altre preziose informazioni:*  
 
Controllo anti-spam*
Inserisci nel campo i seguenti caratteri.
captcha
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Cliccando sul bottone acconsenti al trattamento dei dati da te forniti.

2 Comments on “Agevolazioni Registrazione Marchi Comunitari e Internazionali – Marchi +2”

  1. Siamo un’azienda agricola biologica vegana che sta creando un logo ed un marchio con successiva registrazione. Vorremmo fare tutto questo in tempi brevissimi. Che aiuti possiamo ricevere?

    un saluto.

    Tenuta Fornace Soc. Agr. a r.l.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *