Giovani agricoltori: Contributo ISMEA – il Piano Aziendale

Buongiorno, sono laureato in Agraria e ho la possibilità di prendere in gestione un’azienda agricola, quindi vorrei usufruire dei contributi ISMEA. Vorrei avere maggiori informazioni al riguardo e soprattutto vorrei capire meglio in cosa consiste il “piano aziendale”. Grazie.
Saverio, Puglia

 

L’esperto Risponde

Il nuovo regime di aiuto SA 40395 “Agevolazioni per l’insediamento di giovani in agricoltura” favorisce il ricambio generazionale nelle imprese agricole erogando un contributo ISMEA (Istituto per i servizi nel mercato agricolo alimentare) in conto interessi fino a 70.000 Euro, concesso per operazioni di leasing.

Per accedere agli aiuti i giovani agricoltori (18-39 anni) devono possedere un titolo di studio di livello universitario o scuola superiore in campo agrario; esperienza lavorativa di almeno due anni come coadiuvante familiare o lavoratore agricolo; frequenza attestata con profitto a corsi di formazione nazionali o regionali; e devono impegnarsi a condurre l’azienda per un minimo di 5 anni.

Inoltre, è necessario presentare un piano aziendale – che dimostri la sostenibilità economica dell’operazione di leasing in relazione allo sviluppo dell’attività agricola – articolato almeno su 5 anni, indicando:

  • situazione iniziale dell’azienda con particolare riferimento a ubicazione, caratteristiche territoriali, aspetti strutturali ed eventualmente occupazioni, risultati economici conseguiti e sbocchi di mercato;
  • tappe essenziali e obiettivi per lo sviluppo delle attività;
  • sostenibilità economica e finanziaria degli investimenti previsti;
  • fabbisogno formativo per l’acquisizione di capacità e competenze professionali;
  • eventuale percorso per acquisire lo status di agricoltore in attività;
  • cronoprogramma degli interventi previsti;
  • situazione finale dell’azienda, con eventuali strategie di mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *