Fondo di Garanzia imprese: la Regione Toscana sostiene gli investimenti delle PMI

Fondo di garanzia imprese a sostegno degli investimenti delle PMI dei settori industria, artigianato, cooperazione e altri settori.

La Regione Toscana con il presente intervento intende agevolare la realizzazione di progetti di investimento con l’obiettivo di favorire la competitività del sistema produttivo regionale, in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, l’incremento della loro capacità di generare innovazione.
In particolare, l’obiettivo perseguito dalla Regione Toscana consiste nella concessione di garanzie su finanziamenti a fronte dei seguenti programmi di investimento delle imprese, da effettuare esclusivamente nel territorio della Toscana successivamente alla data di presentazione della richiesta di garanzia:

Sviluppo aziendale: programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente.Per estensione si intende un programma di investimento finalizzato a incrementare la capacità di produzione dei prodotti esistenti.
Per diversificazione si intende un programma di investimento finalizzato a una modifica sostanziale dei processi produttivi dei prodotti esistenti – con l’obiettivo di conseguire un aumento di produttività, di ridurre l’impatto ambientale dei processi produttivi o di incrementare i livelli di sicurezza dei luoghi di lavoro – o ad aggiungere capacità produttiva relativa a prodotti nuovi, ovvero a creare nuova capacità produttiva a monte o a valle dei processi produttivi esistenti.
Per trasformazione fondamentale si intende un programma diretto a realizzare nuovi prodotti appartenenti a comparti merceologici diversi, attraverso la modifica dei cicli produttivi.

Acquisizione di attivi di uno stabilimento, che sia stato chiuso o che sarebbe stato chiuso senza tale acquisizione, a condizione che:
– Sia connesso all’attuazione di un piano di crescita dell’attività dell’impresa e gli attivi siano acquistati da terzi che non hanno relazioni con l’acquirente. Questa condizione non si applica qualora una piccola impresa sia rilevata da un membro della famiglia del proprietario originario o da un dipendente;
– L’operazione avviene a condizioni di mercato.

La semplice acquisizione di quote di un’impresa non è considerata un investimento.

Beneficiari

Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI), anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte al registro delle imprese, esercitanti un’attività economica identificata come prevalente nell’unità locale che realizza il programma di investimento, rientrante nelle seguenti sezioni della Classificazione delle attività economiche ATECO ISTAT 2007.

Spese Ammesse

Sono ammesse le seguenti operazioni finanziarie finalizzate a investimenti:

  • Finanziamenti;
  • Operazioni di locazione finanziaria;
  • Emissioni di obbligazioni (“mini bond”).

 

L’importo massimo per singolo finanziamento è pari a 2.000.000,00.

I finanziamenti di importo pari o inferiore a € 25.000,00 sono considerati “operazioni di microcredito”.

I finanziamenti devono avere una durata non inferiore a 60 mesi e non superiore a 120 mesi, comprensivo di un eventuale preammortamento massimo di 12 mesi. La durata del finanziamento può essere incrementata di un eventuale preammortamento tecnico massimo di 6 mesi.

Tipo di sovvenzione

La garanzia – diretta, esplicita, incondizionata, irrevocabile ed escutibile a prima richiesta – è rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% dell’importo di ciascun finanziamento. Nei limiti di tale importo, la garanzia rilasciata copre fino all’80% dell’ammontare dell’esposizione – per capitale e interessi contrattuali e di mora – del soggetto finanziatore nei confronti dell’impresa beneficiaria, calcolato al sessantesimo giorno successivo alla data di intimazione di pagamento.

L’importo massimo garantito è pari a euro 1.600.000,00 per singola impresa e pari a euro 2.400.000,00 per gruppi di imprese. In ogni caso l’importo massimo garantito in favore di una singola impresa o gruppo non potrà mai superare il 25% dell’importo del fondo di garanzia al netto delle perdite liquidate.

La garanzia è rilasciata senza oneri o spese a carico dell’impresa richiedente l’agevolazione. Sui finanziamenti garantiti il soggetto finanziatore non può acquisire garanzie reali, bancarie e assicurative.

 

Tempistica 

Le richieste di garanzia possono essere presentate fino alla data del 31 Ottobre 2016. (valutazione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili).

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *