Contributi assunzioni 2017: sgravi fiscali per le aziende del Sud

Contributi assunzioni 2017, il Ministero ha firmato il decreto che disciplina il nuovo sgravio totale previsto per le assunzioni di lavoratori disoccupati al Sud.
La durata del beneficio è fissata in 12 mesi entro il tetto massimo pari a 8.060 euro. Sono agevolate le assunzioni di giovani o disoccupati nel settore privato, con l’esclusione dei rapporti di lavoro domestico e accessorio. Il provvedimento resta ora in attesa del via libera della Corte dei Conti.
Firmato il decreto del Ministero del lavoro che definisce il nuovo ed annunciato sgravio contributivo totale previsto per i datori di lavoro del Mezzogiorno che, nel 2017, assumono giovani o disoccupati. Atteso dunque, entro i prossimi 30 giorni, il via libera da parte della Corte dei Conti.

Beneficiari

Possono accedere al beneficio datori di lavoro privati che assumono, a tempo indeterminato (anche in somministrazione) disoccupati in possesso di uno dei seguenti requisiti:
– età compresa tra 15 e 24 anni;
– over 25, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi.
Costituisce ulteriore requisito il fatto che i lavoratori da assumere non devono aver avuto un rapporto di lavoro, nei sei mesi precedenti l’assunzione, con il medesimo datore di lavoro.
L’agevolazione riguarda i datori di lavoro la cui sede di lavoro sia ubicata in una delle seguenti regioni:
– Basilicata
– Campania
– Puglia
– Sicilia
– Calabria
– Abruzzo
– Molise
– Sardegna
Indipendentemente dalla residenza del lavoratore da assumere.
L’incentivo è riconosciuto, proporzionalmente, anche il caso di rapporto part-time e di trasformazione a tempo indeterminato del contratto a termine.
Non è possibile fruire del beneficio in esame con riferimento ai rapporti di lavoro accessorio e domestico.

Misura del beneficio

 

Lo sgravio, della durata di 12 mesi, si applica ai contributi INPS a carico del datore di lavoro, entro il limite massimo annuo di 8.060 euro; restano esclusi i premi dovuti all’INAIL.

Modalità di richiesta

I datori di lavoro interessati devono inoltrare, per via telematica, apposita istanza all’INPS per la prenotazione delle somme, riportando in essa i dati relativi all’assunzione per la quale si richiede l’applicazione dello sgravio. Entro i sette giorni successivi all’approvazione dell’istanza da parte dell’INPS, il datore di lavoro deve procedere, qualora non l’abbia già fatto, all’assunzione del lavoratore. Entro dieci giorni dal ricevimento della comunicazione di assenso da parte dell’INPS, infatti, il datore di lavoro è obbligato a comunicare all’Istituto l’avvenuta instaurazione del rapporto di lavoro.

Modalità di fruizione


La fruizione dell’incentivo, nel limite stabilito dalla disciplina del de minimis, deve avvenire tramite conguaglio in UNIEMENS entro il termine decadenziale fissato al 28 febbraio 2019. L’incentivo inoltre non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva.

One Comment on “Contributi assunzioni 2017: sgravi fiscali per le aziende del Sud”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *