Contributi sicurezza sul lavoro: in arrivo dall’Inail le linee di indirizzo per le imprese del terziario

contributi sicurezza lavoro

Contributi sicurezza sul lavoro, l’Inail pubblicherà nei prossimi mesi le linee guida per finanziare interventi nelle imprese della ristorazione e commercio al dettaglio.

L’ INAIL, in attuazione dell’art. 11, comma 5, del D. lgs. 9 aprile 2008, n. 81 come modificato dal decreto legislativo n. 106/2009, che regolamenta le attività promozionali che devono essere svolte da parte delle Istituzioni per il miglioramento dei livelli qualitativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro e dell’adeguamento alle norme di sicurezza da parte delle piccole e medie imprese; viste le economie createsi dai precedenti Bandi ISI 2015 e bandi a valutazione FIPIT 2014 e 2015, ha deciso di destinare tali risorse al finanziamento di progetti presentati da piccole e micro imprese, anche individuali, iscritte alla CCIAA, le cui attività sono classificate secondo i codici ATECO:

– 56.1 – Ristoranti e attività di ristorazione mobile;
– 56.2- Fornitura di pasti preparati (catering ed altri servizi di ristorazione);
– 56.3 – Bar ed altri servizi simili senza cucina; 47.11.40 – Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari;
– 47.29.90 – Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca (non classificati altrove).

L’INAIL ha stabilito, inoltre, di finalizzare le risorse disponibili a finanziare progetti che determinino la riduzione e/o la eliminazione dei rischi di taglio, ustioni, cadute e rumore, garantendo la possibilità di finanziare, nell’ambito dello stesso progetto, più interventi.

È previsto un contributo erogabile nella misura massima di 50.000 euro e nella misura minima di 2.000 euro, nella misura massima del 65% dei costi ammissibili, sostenuti e documentati.

La pubblicazione del bando è prevista nei prosismi mesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *