Contributi Emilia Romagna per la promozione dell’Export

Il presente bando supporta due tipologie di progetti:
A. Azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali: progetti realizzati da micro, piccole e medie imprese non esportatrici o esportatrici non abituali, finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità, costruito a partire da un piano export (UE e Extra UE), su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa;
B. Partecipazione a fiere internazionali. Progetti realizzati da piccole e medie imprese,
anche già esportatrici, per la partecipazione a un programma costituito da almeno 3 fiere svolte in paesi esteri.

Ogni impresa può presentare domanda solo per una delle due tipologie di progetto.

Beneficiari

 Le imprese di micro, piccola e media dimensione (MPMI) non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna;
 Le reti formali di imprese micro, piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate; le reti devono essere già costituite al momento della presentazione della domanda.

Tipo di Sovvenzione

Tipologia A
Il costo del progetto dovrà essere di minimo 50.000,00 Euro.
Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 40% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 100.000,00.
Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 100.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 400.000,00 per progetto.

Il contributo massimo viene aumentato fino al 45% delle spese ammissibili, in fase di concessione, a condizione che l’impresa beneficiaria si impegni ad aumentare l’occupazione complessiva.

Tipologia B
Il costo del progetto dovrà essere di minimo 20.000,00 Euro.

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 30% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 30.000,00. Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 30.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 120.000,00 per progetto.

Tempistiche

Il bando aprirà i termini di presentazione delle domande in due diverse chiamate:

I chiamata: dal 15 maggio al 15 giugno 2017 con disponibilità del 50% delle risorse disponibili;
II chiamata: dall’11 settembre all’11 ottobre 2017 con disponibilità del restante 50% delle risorse sopra riportate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *