Regione Piemonte: Contributi alle PMI per crescita e occupazione

La Regione Piemonte ha definito attrazione di investimenti mediante sostegno finanziario, in grado di assicurare una ricaduta sulle PMI a livello territoriale, per un valore complessivo di 33 milioni di euro.

L’azione si articola in due misure:
• Misura A: sostegno finanziario all’attrazione e al radicamento di investimenti in Piemonte (30 milioni di euro)
• Misura B: contributi a fondo perduto commisurati alla ricaduta occupazionale determinata dai progetti ammessi alla misura A (3 milioni di euro).

Beneficiari

La misura A è rivolta a:
• PMI non ancora attive in Piemonte che intendono realizzare un investimento nella Regione
• PMI piemontesi che hanno delocalizzato la produzione all’estero ma che intendono reinsediarsi nel territorio regionale
• PMI già presenti in Piemonte che intendono realizzare un investimento funzionalmente diverso da quello esistente

Sono ammissibili gli interventi:

  • investimenti fissi per la realizzazione di nuovi impianti di produzionedi beni e servizi, centri direzionali, centri di ricerca e sviluppo che generino nuova occupazione;
  • progetti di ricerca e sviluppopreordinati o connessi all’insediamento di nuovi impianti di produzione di beni o servizi, centri direzionali, centri di ricerca e sviluppo che generino nuova occupazione.

Le risorse a disposizione ammontano a 30 milioni di euro con cui istituire un fondo rotativo (Fondo attrazione investimenti).

Beneficiari

La misura B è rivolta a:

  • PMI non ancora attive in Piemonte che intendono realizzare un investimento nella Regione;
  • PMI piemontesi che hanno delocalizzato la produzione all’estero ma che intendono reinsediarsi nel territorio regionale;
  • PMI già presenti in Piemonte che intendono realizzare un investimento funzionalmente diverso da quello esistente.

La misura supporta la creazione di nuova occupazione in Piemonte, a condizione che sia riferita ad investimenti:

  • già ammessi alla misura A,
  • coerenti con al Startegia di specializzazione intelligente della Regione (S3).

Le risorse a disposizione ammontano a 3 milioni di euro.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto fino a 20mila euro per nuovo addetto, fino ad un massimo di 200mila euro e comunque per un importo non superiore al 50% del progetto ammesso a valere sulla misura A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *