Detrazioni per interventi finalizzati al risparmio energetico nell’edilizia

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef o dall’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

 La riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
 Il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi)
 L’installazione di pannelli solari
 La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

La detrazione è stata estesa anche alle spese, effettuate tra il 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2017, per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di sistemi di domotica.

Tipo di Sovvenzione

L’agevolazione fiscale consiste in una detrazione dall’imposta lorda, da ripartire in 10 rate annuali di pari importo, che può essere fatta valere sia sull’Irpef che sull’Ires, nelle seguenti misure:

    1. 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013
    2. 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017
    3. 70% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021
    4. 75% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021

Detrazione massima per tipologia di intervento:

1) Riqualificazione energetica di edifici esistenti: 100.000,00 euro

2) Involucro edifici: 60.000,00 euro
3) Installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda: 60.000,00 euro
4) Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale: 30.000,00 euro

Tempistiche

La legge di Bilancio 2017 ha prorogato al 31 dicembre 2017, nella misura del 65%, la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica.

Dal 1° gennaio 2018 l’agevolazione sarà sostituita con la detrazione (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *