Contributi nuova impresa: fondo speciale della Basilicata per la creazione di attività imprenditoriali

contributi nuova impresa

Contributi per creare una nuova impresa sono previsti dalla Regione Basilicata con il programma Senisese.
Il programma è diretto a sostenere finanziariamente la creazione di nuove microimprese. L’obiettivo è promuoverne i fattori di contesto e rafforzarne lo sviluppo competitivo, anche riguardo l’ambito del turismo rurale.

Beneficiari

Possono accedere alle agevolazioni le microimprese che intendano realizzare un programma di investimento in uno dei Comuni del comprensorio interessato dal “Programma Speciale Senisese”: Calvera; Carbone; Castronuovo S.Andrea; Cersosimo; Chiaromonte; Fardella; Francavilla in Sinni; Noepoli; San Costantino Albanese; San Paolo Albanese; San Severino Lucano; Senise; Teana; Terranova del Pollino; Viggianello.

Attività finanziabili

Le iniziative devono essere riferite alle attività economiche appartenenti ad uno dei settori della classificazione Ateco 2007 indicati nell’Allegato A al presente Avviso:
• Attività manifatturiere;
• Costruzioni;
• Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli;
• Trasporto e magazzinaggio;
• Attività dei servizi di alloggio e ristorazione;
• Servizi di informazione e comunicazione;
• Attività professionali, scientifiche e tecniche;
• Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese;
• Istruzione;
• Sanità e assistenza sociale;
• Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento;
• Altre attività di servizi.
Le spese ammissibili (al netto di IVA) riguardano:
a) Spese per progettazione e studi, nel limite massimo del 3% dell’investimenti complessivo ammissibile, relative a:
1. progettazione e direzione lavori;
2. collaudi previsti per legge;
3. oneri per autorizzazioni e concessioni edilizie ove non costituiscano imposte e tasse;
4. studio di fattibilità (Piano d’Impresa) connesso al programma di investimento nel limite massimo del 2% dell’investimento complessivo ammissibile. La spesa per lo studio di fattibilità è agevolabile solo per programmi d’investimento di importo pari o superiore a € 100.000,00;
5. consulenze tecniche e legali, escluse quelle per contenzioso, le parcelle notarili e le spese relative a perizie tecniche o finanziarie.

Tipo di sovvenzione

Le agevolazioni potranno consistere in:
a) contributo in conto capitale;
b) contributo in conto interessi: sul finanziamento agevolabile, erogato in via anticipata e attualizzata.

La microimpresa richiedente potrà al momento della domanda optare solo per il contributo in c/capitale, solo per il contributo in c/interesse o per entrambi.

Le iniziative devono prevedere un investimento complessivo non inferiore a € 10.000,00
In nessun caso il contributo potrà superare i € 200.000,00.

Tempistica

Le imprese interessate possono inviare la domanda di contributo entro il 28 ottobre 2013 (valutazione a sportello fino ad esaurimento risorse).

Per ulteriori informazioni:

CONTATTACI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *