Finaziamenti Invitalia per l'autoimpiego e l'autoimprenditorialita': nuovo bando nazionale da 80 milioni di euro

asca-logo

 

Roma, 17 dic – Ripartono i finanziamenti per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialita’ gestiti da InvItalia. Il Governo ha infatti rifinanziato con 80 milioni di euro gli incentivi previsti dal D.Lgs. 185/2000, rivolti a chi vuole mettersi in proprio e ai giovani che vogliono avviare o ampliare un’impresa. Da oggi e’ nuovamente possibile presentare domande di finanziamento per iniziative da realizzare esclusivamente in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.L’invio delle domande era stato sospeso il 26 aprile 2013 per esaurimento dei fondi.

 

Per Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, ”si tratta di una misura decisiva per favorire la nascita di nuove imprese e per consentire a chi e’ senza lavoro di mettersi in proprioi”’. ”I due strumenti appena rifinanziati – prosegue Arcuri – intercettano un target di prioritario interesse per il Paese, donne e giovani, che rappresentano una percentuale significativa degli aspiranti beneficiari”.

Sono stati inoltre stanziati 18 milioni di euro per lo sviluppo di imprese turistiche, culturali e naturalistiche nei Poli di attrazione culturali, naturali e paesaggistici situati nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
Le agevolazioni per l’autoimpiego e l’autoimprenditorialita’, dal 1996 al 2012 hanno consentito la nascita di 105.000 nuove imprese, costituite da giovani e disoccupati, che hanno creato oltre 190.000 nuovi posti di lavoro, attivando investimenti per circa 5 miliardi di euro.

Il 90% di queste iniziative e’ stato realizzato nelle regioni del Mezzogiorno.

Fonte: ASCA, agenzia stampa nazionale 

5 Comments on “Finaziamenti Invitalia per l'autoimpiego e l'autoimprenditorialita': nuovo bando nazionale da 80 milioni di euro”

  1. Vorrei avere notizie dettagliate riguardo questi incentivi,senz’altro molto positivi per le piccole imprese del sud.Sono intestataria con mio figlio e mio marito di una piccola azienda di carrelli elevatori,in seria sofferenza negli ultimi anni. Vi sarei grata se mi riusciste a contattare per ulteriori aggiornamenti.Grazie sin d’ora per la disponibilità. Maria Rosaria Buono

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *