Contributi sicurezza Inail: nuovo bando nazionale

contributi assunzioni imprese

Bando Inail contributi per la sicurezza delle aziende  e la salute dei dipendenti, obiettivo  è quello di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:
• progetti d’investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza sul lavoro, attraverso la riduzione o eliminazione dei rischi e misure di prevenzione;
• progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;
• progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro e macchinari “ante direttiva Macchine”: linea di finanziamento che rappresenta una novità rispetto alle edizioni precedenti del bando, e che consente alle imprese che hanno in dotazione macchinari e attrezzature di lavoro messe in servizio prima del 21 settembre 1996 (data di entrata in vigore della direttiva in questione) di rottamarle e acquistarne di nuove.

Per i progetti di tipologia 2 l’intervento richiesto può riguardare tutti i lavoratori facenti capo ad un unico datore di lavoro, anche se operanti in più sedi o più regioni.

Per quanto riguarda la tipologia 1 (progetti di investimento), il progetto può essere articolato in più interventi/acquisti purché essi siano tutti tassativamente funzionali alla riduzione/eliminazione/prevenzione della medesima causa di infortunio o fattore di rischio indicata dall’impresa nel modulo di domanda on line.

Nel caso in cui il progetto sia mirato alla riduzione/eliminazione/prevenzione di più cause di infortunio o fattori di rischio, la valutazione dell’intero progetto sarà riferita alla sola causa di infortunio, o fattore di rischio, che l’impresa indicherà nel modulo di domanda on line. Pertanto tutte le altre voci di intervento, con i relativi costi, non riferite alla causa o fattore di rischio indicato, saranno decurtate dall’importo richiesto.

In ogni caso la causa di infortunio o il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile, a pena di esclusione, nel DVR (Documento di valutazione dei rischi) redatto in data antecedente l’8 Aprile 2014.

Beneficiari

Tutte le aziende ubicate sul territorio nazionale (PMI e GI) – anche quelle individuali – iscritte alla Camera di Commercio previo verifica dei prerequisiti minimi determinati sulla base dei parametri aziendali e progettuali (120 punti) da verificarsi direttamente sul sito INAIL.

I contributi saranno concessi a tutte le aziende che, avendo ottenuto la verifica dei prerequisiti minimi, faranno domanda.

Spese ammesse

Sono ammesse a contributo tutte le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, nonché le eventuali spese accessorie o strumentali, funzionali alla realizzazione dello stesso ed indispensabili per la sua completezza.
Sono anche ammesse a contributo le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati dal bando.

 

Tipo di sovvenzione 

Il contributo in conto capitale verrà erogato dopo la verifica della documentazione che attesta l’effettiva realizzazione dell’intervento e l’avvenuto pagamento dei corrispettivi da parte dell’impresa richiedente e corrisponderà al 65% dell’investimento ammissibile.

Il contributo è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
Contributo massimo erogabile: Euro 130.000,00.
Contributo minimo erogabile: Euro 5.000,00.

Anticipazione del contributo – fino al 50% solo per contributi di ammontare pari o superiore a € 30.000,00 mediante fideiussione bancaria o assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore dell’INAIL, costituita per un importo corrispondente all’ammontare dell’anticipazione richiesta (fino al 50% del contributo) maggiorato del 10%).

Erogazione del contributo – entro 90 giorni dalla rendicontazione.

Agevolazione concessa in regime de minimis.

Tempistica

La compilazione e il salvataggio on-line della domanda per la pre-valutazione potrà avvenire dal 21 gennaio all’8 aprile 2014.

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *