Contributi imprese innovative: bando nazionale Smart & Start

idea-business

Contributi imprese innovative, con il Decreto MISE sono previste agevolazioni a sostegno delle nuove attività imprenditoriali.
Il decreto noto come “Smart & Start” promuove, su tutto il territorio nazionale, delle condizioni per la diffusione di nuova imprenditorialità, nonché del sostegno alle politiche di trasferimento tecnologico e di valorizzazione economica dei risultati del sistema della ricerca pubblica e privata, con il presente decreto è istituito un apposito regime di aiuto finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo, su tutto il territorio nazionale, di start-up innovative.

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al presente decreto le start-up innovative , costituite da non più di 48 mesi:
a. Di piccola dimensione secondo il Regolamento di esenzione;
b. Con sede legale e operativa ubicata su tutto il territorio nazionale.

Possono altresì richiedere le agevolazioni di cui al presente decreto le persone fisiche che intendono costituire una start-up innovativa, ivi compresi i cittadini stranieri in possesso del visto start-up , purché l’impresa sia formalmente costituita entro e non oltre 60 giorni dalla data della comunicazione di ammissione alle agevolazioni.

 

Tipo di sovvenzione

Ai soggetti di cui al presente bando che realizzano i piani di impresa di cui sopra sono concessi:
a. Un finanziamento agevolato, senza interessi, nella forma della sovvenzione rimborsabile, per un importo pari al 70% delle spese e/o costi ammissibili. Per le start-up innovative localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del cratere sismico aquilano il finanziamento agevolato è restituito dall’impresa beneficiaria in misura parziale, per un ammontare pari all’80% dell’importo del finanziamento agevolato concesso;
b. Servizi di tutoraggio tecnico-gestionale limitatamente alle imprese costituite da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione.

Nel caso di start-up innovative la cui compagine, alla data di presentazione della domanda di concessione delle agevolazioni, sia interamente costituita da giovani di età non superiore ai 35 anni e/o da donne, o preveda la presenza di almeno un esperto, in possesso di titolo di dottore di ricerca o equivalente da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio, l’importo del finanziamento agevolato è pari all’80% delle spese ammissibili.

I finanziamenti agevolati di cui alla lett. a):
a. Hanno una durata massima di 8 anni;
b. Sono regolati a “tasso 0”;
c. Sono rimborsati, dopo 12 mesi a decorrere dall’erogazione dell’ultima quota dell’agevolazione, secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate, scadenti il 31 maggio e il 30 novembre di ogni anno;
d. Non sono assistiti da forme di garanzia, fermo restando che i crediti nascenti dalla ripetizione delle agevolazioni erogate sono, comunque, assistiti da privilegio.

I servizi di cui alla lett. b) sono finalizzati a trasferire ai soggetti beneficiari competenze specialistiche, strategiche per il miglior esito delle iniziative finanziate, negli ambiti tematici di maggiore interesse e rilevanza per le start-up innovative, con particolare riferimento alla corretta fruizione delle agevolazioni, all’accesso al mercato dei capitali, al marketing, all’organizzazione e risorse umane, all’innovazione e trasferimento tecnologico.

Il valore dei servizi di cui sopra è pari, per singola impresa beneficiaria, a:
– Euro 15.000,00 per le imprese localizzate nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia e nel territorio del cratere sismico aquilano;
– Euro 7.500,00 per le imprese localizzate nel restante territorio nazionale.

 

Tempistica

Le domande di agevolazione possono essere presentate a decorrere dalla data che verrà indicata nella circolare esplicativa del MISE di prossima adozione. (Valutazione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili)

Il predetto regime di aiuto si applica fino al 31 dicembre 2020, salvo chiusura anticipata per esaurimento risorse.

Il 13 novembre 2014 è stato l’ultimo giorno utile per presentare domanda per il “vecchio” Smart & Start.

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *