Contributi start up innovative: bando Smart e Start presentate 451 domande

contributi-imprenditoria-femminile

idea-business2

Smart e Start: presentate 451 domande di finanziamento
A meno di un mese dall’avvio ufficiale, sono 451 le domande presentate per il bando Smart & Start, dedicato a sostenere la nascita e lo sviluppo di startup innovative.
Il bando gestito da Invitalia è diretto a finanziare la nascita di startup innovative e i programmi di investimento effettuati da nuove imprese digitali o ad alto contenuto tecnologico.

Le agevolazioni consistono in finanziamenti a tasso zero, da restituire in 8 anni, fino al 70%dell’investimento totale, che sale all’80% in caso di startup costituite esclusivamente da donne o da giovani oppure che impiegano almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero e sceglie di rientrare in Italia.
Oltre ai finanziamenti, per le startup con sede nel Mezzogiorno e nel cratere sismico dell’Aquila sono previsti contributi a fondo perduto fino al 20% dell’investimento ammesso. Infine, le startup costituite da non più di 12 mesi potranno beneficiare di servizi di tutoring tecnico-gestionale.

Richieste ricevute
Dal 16 febbraio – giorno dell’avvio ufficiale di Smart&Start – Invitalia ha ricevuto una media di 26 richieste al giorno. Complessivamente, sono 451 le domande presentate da startup innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese e costituite da non più di 4 anni, per un importo totale di 250,2 milioni di euro.
Secondo i dati aggiornati al 5 marzo, presentati nel corso di un evento organizzato da Invitalia a Palermo nei locali di Confindustria Sicilia, sono 300 le domande arrivate dalle regioni del Centro-Nord e 151 quelle presentate da imprese che hanno sede nel Sud Italia: le prime hanno richiesto agevolazioni per 169,6 milioni di euro, mentre le seconde hanno chiesto incentivi per 80,6 milioni di euro.
L’attività istruttoria di Smart&Start è già stata avviata: al 5 marzo erano stati completati 63 colloqui di valutazione e ne sono in programma altri 200 entro il 20 marzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *