Contributi Europei in arrivo Piano Energetico, Regione Lazio

energia

Contributi Europei in arrivo con il Piano Energetico del Lazio.
La Regione Lazio sta avviando la fase di preparazione del Piano energetico regionale, per un uso razionale e sostenibile dell’energia. Verranno messi a disposizione circa 200 milioni di euro per il finanziamento di misure a sostegno dell’efficienza energetica.

L’obiettivo del Piano è quello di realizzare un sistema energetico sempre più rivolto all’utilizzo delle fonti rinnovabili e all’efficienza  energetica, tutelando l’ambiente e riducendo le emissioni di CO2.

Questa fase di preparazione è cominciata con la stesura del documento strategico che tiene in considerazione in primo luogo il quadro di riferimento del sistema energetico regionale attuale: i dati aggiornati del solo bilancio elettrico per la Regione Lazio, riportati dal rapporto Terna 2012, confermano che il Lazio è tra le Regioni che registrano un deficit della produzione rispetto al fabbisogno elettrico.

Tre le azioni prioritarie da attuare nel medio termine sono evidenziati questi punti:

  • Efficienza energetica: prevede, come principali obiettivi, la riduzione dei consumi energetici primari e finali e la riduzione delle emissioni di CO2 al 2020,
  • Sviluppo sostenibile delle energie rinnovabili: prevede il superamento degli obiettivi della strategia Europa 2020, con un più equilibrato bilanciamento tra le diverse fonti rinnovabili elettriche e favorendo la crescita delle termiche,
  • Modernizzazione del sistema di governance: prevede in particolare attività volte a modernizzare e semplificare il sistema delle regole, la programmazione e l’informazione, la conoscenza e la formazione.

Un ruolo determinante per la corretta realizzazione del Piano energetico regionale sarà svolto dalle risorse provenienti da Bruxelles, in particolare dai fondi FESR, FEASR e FSE 2014-2020. Le risorse disponibili supereranno i 200 milioni di euro, provenienti dalla rimodulazione della precedente programmazione dei fondi europei.

Parte di queste risorse verranno investite per:

  • la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico, per un totale di 60 milioni di euro,
  • la creazione di Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate, per un valore di 50 milioni di euro,
  • il sostegno alla produzione di energia da fotovoltaico e biomasse nelle imprese agricole e alimentari, con 40 milioni di euro che saranno utilizzati per interventi condizionati alla loro sostenibilità e alle caratteristiche delle aziende.

Per il completamento del Piano energetico regionale è previsto un processo di consultazione pubblica con associazioni, parti sociali e altri stakeholder, al fine di raccogliere osservazioni in un processo bottom-up.

La Regione intende presentare a maggio una prima proposta, attraverso una deliberazione dirigenziale, di adozione del Piano energetico regionale. A questa fase seguiranno la raccolta delle osservazioni sul Piano e la valutazione da parte dell’Autorità competente.

 

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *