Aiuti in regimi de minimis: cosa sono e chi può beneficiarne?

Aiuti de minimis: cosa sono e chi può beneficiarne?
Buongiorno, possiedo un’azienda agricola che produce e vende i prodotti direttamente ai consumatori . Volevo capire come funziona il regolamento de minimis e se posso beneficiare agli aiuti de minimis. Grazie
Michele, Toscana

L’esperto Risponde
Gli aiuti de minimis consistono in finanziamenti statali (finanziamenti agevolati, a fondo perduto, garanzie dirette ed indirette, agevolazioni fiscali e credito d’imposta) che non presuppongono il vaglio della Commissione Europea. L’importo totale massimo degli aiuti di questo tipo ottenuti da una impresa non può superare i 200.000 euro in tre anni. Per stabilire se un’impresa possa ottenere una agevolazione in regime de minimis e l’ammontare della agevolazione stessa, occorrerà sommare tutti gli aiuti ottenuti da quella impresa, a qualsiasi titolo, in regime de minimis, nell’arco di tre esercizi finanziari (l’esercizio finanziario in cui l’aiuto è concesso più i due precedenti).
Possono beneficiare degli aiuti tutte le imprese tranne quelle operanti nel settore della pesca e dell’acquacultura e le attività connesse all’esportazione verso Paesi terzi o Stati membri.
Il regolamento de minimis è applicabile alle imprese che si occupano di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli purché non svolgano attività di preparazione dei prodotti per la prima vendita effettuate presso le aziende agricole e le aziende agricole che si occupano di produzione primaria e di vendita diretta a consumatori finali a condizione che la vendita sia svolta in locali separati e riservati a tale scopo.
Sono escluse le imprese dedite alla mera raccolta, taglio, trebbiatura, imballaggio, ovvero attività di rivendita dei prodotti primari a rivenditori o imprese di trasformazione.
Per le aziende operanti nel settore del trasporto di merci su strada per conto terzi è escluso l’acquisto di veicoli ed è previsto un massimo di 100.000 euro per impresa beneficiaria in tre anni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *