Bando Brevetti + 2, fino a 140.000 per ogni impresa

BANDO BREVETTI +

Bando Brevetti + 2, il Ministero dello Sviluppo Economico intende sostenere la brevettazione attraverso l’erogazione di agevolazioni grazie al Bando Brevetti + 2, con l’obiettivo di incentivare la capacità innovativa e competitiva delle imprese italiane.

I contributi sono finalizzati all’acquisto di servizi specialistici atti a valorizzare economicamente i brevetti sia all’interno del ciclo produttivo sia sul mercato. Ogni impresa potrà usufruire di un contributo in conto capitale fino a un massimo di 140.000 Euro per i brevetti rilasciati dopo l’01/01/2013 (dopo l’01/01/2012 per gli spin-off accademici). Ammontano a 30,5 milioni di Euro in totale i fondi stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico (Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi) per questa misura.

Non esistono graduatorie di merito e punteggi: le domande sono valutate in ordine cronologico di arrivo fino ad esaurimento dei fondi. Il click day avverrà il 6 Ottobre 2015.

Bando Brevetti + 2: Aree dei servizi ammissibili

Industrializzazione e ingegnerizzazione:

  • studio di fattibilità (specifiche tecniche con relativi elaborati, individuazione materiali, definizione
  • ciclo produttivo, layout prodotto, analisi dei costi e dei relativi ricavi);
  • progettazione produttiva,
  • studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo;
  • realizzazione firmware per macchine controllo numerico;
  • progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto;
  • test di produzione;
  • produzione pre-serie (solo se funzionale ai test per il rilascio delle certificazioni);
  • rilascio certificazioni di prodotto o di processo.

Organizzazione e sviluppo:

  • servizi di IT Governance;
  • studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali ;
  • servizi per la progettazione organizzativa;
  • organizzazione dei processi produttivi
  • definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi.

Trasferimento tecnologico:

  • proof of concept;
  • due diligence;
  • predisposizione accordi di segretezza;
  • predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto;
  • costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati);
  • contributo all’acquisto del brevetto (solo per gli Spin Off).

bando brevetti +

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *