Bando Ricerca e Innovazione 2015, Regione Lombardia

Bando Ricerca e Innovazione 2015

Il “Bando Ricerca e Innovazione 2015” ha l’obiettivo di avvicinare le imprese ai temi dello sviluppo tecnologico e dell’innovazione, realizzando un sistema in cui i diversi soggetti dell’ecosistema dell’innovazione partecipino attivamente alla realizzazione di processi innovativi.

Nello specifico, con l’iniziativa “Bando Ricerca e Innovazione 2015” si intendono incentivare interventi di sostegno per:

  • stimolare l’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, tramite la creazione di nuove tecnologie digitali;
  • supportare l’avvio di start up ad alto potenziale innovativo favorendone l’insediamento presso incubatori di imprese;
  • supportare la collaborazione tra PMI e i centri di ricerca registrati nel sistema Questio;
  • accompagnare le imprese alla partecipazione a programmi di ricerca, sviluppo e innovazione europei, promuovendo esperienze di successo nei paesi dell’UE e favorendo la nascita e l’aggregazione di imprese;
  • sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali.

Il bando intende finanziare, tramite utilizzo di voucher, le seguenti misure di innovazione tecnologica:

  • Misura A – creazione e sviluppo di nuove tecnologie digitali
  • Misura B – insediamento di imprese lombarde, italiane e straniere in incubatori

Gli interventi relativi ad entrambe le misure devono essere realizzati in Lombardia e obbligatoriamente riguardare o portare un valore aggiunto a una delle tematiche o aree di specializzazione cosi come delineate nella strategia di smart specialisation: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile.

Beneficiari

Il “Bando Ricerca e Innovazione 2015” si rivolge a diversi destinatari a seconda della misura.

Misura A – i beneficiari sono le PMI che hanno sede legale e/o sede operativa in una provincia lombarda.

Misura B – possono partecipare alla misura B tre tipologie di soggetti (aventi sede legale e/o operativa in Lombardia):

  • Start up: imprese iscritte e attive al Registro Imprese da non più di 48 mesi dalla data di pubblicazione del bando.
  • Aspiranti imprenditori: persone fisiche che si impegnino, entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di assegnazione del contributo, a costituire un’impresa.
  • Imprese straniere: imprese aventi sede all’estero che si impegnino ad insediarsi presso un incubatore lombardo tra quelli ritenuti ammissibili entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL del decreto di assegnazione del contributo.

Tipo di sovvenzione

L’agevolazione del “Bando Ricerca e Innovazione 2015” consiste in un contributo a fondo perduto di importo fisso (voucher) a copertura delle spese sostenute (al netto di IVA) per la realizzazione degli interventi.

Misura A: contributo fisso di € 20.000 a fronte di un investimento minimo di € 30.000.

Misura B:

  • Sottomisura B1: Affitto postazioni – voucher di € 2.000 per un investimento minimo di € 3.000.
  • Sottomisura B2: Affitto di una o più postazioni e servizi base – voucher di € 5.000 per un investimento minimo di € 7.000.
  • Sottomisura B3: Affitto di una o più postazioni e servizi avanzati – voucher di € 10.000 per un investimento minimo di € 15.000.

Tempistica

Le domande per il “Bando Ricerca e Innovazione 2015” possono essere presentate dalle ore 14.30 del 13 ottobre 2015 e entro e non oltre le ore 12.00 del 26 febbraio 2016.

Valutazione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

[contact-form-7 id=”17501″ title=”Migliore indirizzo email”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *