Contributi impresa digitale, 200mil per il Bando Smart&Start

contributi impresa digitale

Contributi impresa digitale, ecco tutti i dati e le cifre sull’andamento del Bando Smart&Start, lo strumento che sostiene le startup innovative e i programmi di investimento delle imprese digitali o ad alto contenuto tecnologico.

 

Contributi impresa digitale: tipo di sovvenzione

  • Sull’intero territorio nazionale il bando prevede la concessione di finanziamenti a tasso zero, da restituire in 8 anni, fino al 70% dell’investimento totale. L’intensità dell’aiuto sale all’80% in caso di startup costituite esclusivamente da donne o da giovani oppure che impiegano almeno un dottore di ricerca italiano che sta lavorando all’estero e sceglie di rientrare in Italia.
  • Per le startup e le imprese con sede nel Mezzogiorno e nel cratere sismico dell’Aquila, oltre ai finanziamenti, sono previsti anche contributi a fondo perduto fino al 20% dell’investimento ammesso. Inoltre quelle costituite da non più di 12 mesi potranno beneficiare anche di servizi di tutoring tecnico-gestionale.

 

Dotazione finanziaria:

  • Il bando Smart&Start dispone di risorse per 200 milioni di euro.
  • Le risorse stanziate fino ad ora ammontano a 71,6 milioni di euro.

 

Progetti presentati:

  • Sono circa 33 a settimana i progetti trasmessi a Invitalia per la richiesta di contributi impresa digitale.
  • Alla data del 31 agosto sono state presentate 907 richieste di finanziamento, di cui 565 dal Centro-Nord, 312 dal Sud e 30 dal Cratere sismico aquilano. In cima alla classifica per numero di progetti proposti vi è la Campania (137), seguita da Lombardia (132), Lazio (95 richieste), Veneto (82) e Sicilia (63).
  • Sono 141 le iniziative ammesse ai finanziamenti per i contributi impresa digitale, di cui 105 provenienti dal Centro-Nord, 34 dal Sud e 2 dal Cratere aquilano.

 

Ambiti di maggiore interesse per le PMI:

  • Il 61% delle domande fa riferimento a iniziative nell’economia digitale (61% delle domande), mentre il 30% riguarda l’introduzione di tecnologie nuove e sperimentali e il 9% la valorizzazione della ricerca.
  • Il settore di maggiore interesse è l’e-commerce, oggetto di 169 domande, seguito da ambiente ed energia, con 117 richieste.
  • Agroalimentare, smart cities, turismo e beni culturali sono alcuni degli altri ambiti di interesse delle PMI.

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

Scrivi qui la tua migliore email per avere altre preziose informazioni:*  
 
Controllo anti-spam*
Inserisci nel campo i seguenti caratteri.
captcha
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Cliccando sul bottone acconsenti al trattamento dei dati da te forniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *