Internazionalizzazione imprese, 2 milioni di Euro per i Contratti di Rete in Abruzzo

Internazionalizzazione imprese, la Regione Abruzzo ha pubblicato un Bando con l’intento di sostenere il rafforzamento della competitività territoriale dal proprio sistema produttivo attraverso progetti di internazionalizzazione dei raggruppamenti di imprese costituiti secondo la forma del ‘Contratto di Rete’.

I Progetti di Internazionalizzazione devono favorire processi di internazionalizzazione che, anche grazie all’aggregazione, possono aumentare la competitività delle imprese in rete, razionalizzando costi, unendo capacità, favorendo lo scambio di conoscenze e competenze.

I Progetti di Internazionalizzazione devono rientrare all’interno di almeno una delle seguenti tipologie:

Internazionalizzazione promozionale

Attività di supporto ad azioni di penetrazione commerciale in Paesi target che abbiano come specifica finalità il posizionamento in termini di immagine e di prodotto dell’azienda.

Internazionalizzazione organizzativa

Attività di miglioramento e di rafforzamento della presenza commerciale all’estero, anche attraverso specifica figura professionale esperta in management di rete.

Per entrambe le tipologie le spese ammissibili riguardano:

‘Temporary Export Manager/Manager di Rete’:

  • Swot analysis;
  • Acquisizione delle informazioni relative alle caratteristiche dei nuovi mercati;
  • Elaborazione della strategia di ingresso nel/i nuovo/i mercato/i, delle strategie di business adeguate, del marketing mix da adottare, dei modelli organizzativi finalizzati all’apertura verso i mercati esteri;
  • Scelta ed accompagnamento nei mercati-obiettivo.

Spese di consulenza esterna per:

  • Redazione di un piano originale di marketing internazionale;
  • Ricerca di partner commerciali o industriali, agenti, buyer, importatori, tramite la costituzione di un database;
  • Supporto legale, fiscale e contrattuale nel percorso di internazionalizzazione;
  • Ideazione, realizzazione ed eventuale protezione del brand identificativo della rete.

Partecipazione ad eventi fieristici esteri con qualifica internazionale:

  • Affitto spazi o aree espositive (compresi eventuali costi di iscrizione, oneri e diritti fissi obbligatori);
  • Noleggio e allestimento di stand;
  • Servizi di interpretariato e traduzione;
  • Servizi di trasporto, assicurativi e similari;
  • Spese di viaggio.

Organizzazione b2b nei Paesi target:

  • Noleggio e allestimento sale per incontri;
  • Interpretariato;
  • Spese di viaggio.

Spese per incoming di operatori esteri in Italia:

  • Spese di viaggio, vitto e alloggio.

Organizzazione di azioni promozionali all’estero:

  • Realizzazione di video in Inglese e/o nella lingua del paese obiettivo del progetto di internazionalizzazione;
  • Realizzazione, stampa e distribuzione all’estero di cataloghi, repertori, depliant, materiale informativo redatto in Inglese e/o nella lingua del paese obiettivo;
  • Pubblicità effettuata all’estero sui giornali, riviste specializzate, radio e televisione in Inglese e/o nella lingua del paese obiettivo.

Realizzazione di siti di e-commerce in Inglese e/o nella lingua del paese obiettivo;

Formazione specialistica del personale sui temi dell’internazionalizzazione connessi all’attuazione del Progetto.

Beneficiari

Il bando prevede aiuti in favore delle imprese di qualsiasi settore, ad eccezione dei settori esclusi dal Regolamento UE n. 1407/2013. In caso di imprese operanti sia in settori ammessi sia in settori esclusi, è necessario, al fine dell’ammissione alle agevolazioni, che le stesse imprese dimostrino con mezzi adeguati la separazione delle attività o la distinzione dei costi.

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal presente Bando le imprese aderenti alla ‘Rete Contratto’ o l’autonomo e nuovo soggetto giuridico in caso di ‘Rete Soggetto’:

  • Che al momento della presentazione della domanda risultino micro, piccole e medie imprese (MPMI);
  • Che abbiano almeno una sede operativa nel territorio della Regione Abruzzo, regolarmente censita presso la competente CCIAA.

Tipo di sovvenzione

Gli aiuti previsti dal bando sono concessi in forma di sovvenzioni dirette in denaro. L’agevolazione è fissata nella misura del 50% delle spese ammissibili.

La spesa minima ritenuta ammissibile non può essere inferiore a 60.000 Euro. Il contributo concedibile non può, in ogni caso, superare l’importo di Euro 150.000,00 per singolo Progetto di Internazionalizzazione e di Euro 75.000,00 per ogni singola impresa beneficiaria in caso di Rete Contratto.

Tempistica

Le domande dovranno essere presentate entro il 26 Novembre 2015.

 

 

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

 

Scrivi qui la tua migliore email per avere altre preziose informazioni:*  
 
Controllo anti-spam*
Inserisci nel campo i seguenti caratteri.
captcha
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Cliccando sul bottone acconsenti al trattamento dei dati da te forniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *