Start up e imprese innovative in Italia: positivo impatto sul Pil del 2015 e lancio di #Italyfrontiers

2015_Italyfrontiers

Start up e imprese innovative, nel 2015 ne risultano attive 5106 e hanno creato oltre 22 mila posti di lavoro.
Secondo Marco Gay, Presidente dei Giovani di Confindustria, occorre sostenere l’avvio di questo genere di attività ed evitare che i migliori talenti italiani emigrino all’estero per cercare capitali.

Uno strumento per supportare la nascita e la crescita delle startup e dell’innovazione è #Italyfrontiers, piattaforma che permetterà alle nuove imprese di raccontarsi a potenziali investitori e favorendo anche nuove opportunità di open innovation lungo le filiere produttive. In Italia è  stato lanciato lo scorso novembre proprio da Confindustria Giovani insieme al Ministero dello Sviluppo Economico e Unioncamere.

Italyfrontiers è un database di oltre 4 mila startup italiane esisteva già, ora però è possibile arricchire le informazioni presenti, inserire un tag autodescrittivo (ad esempio #Cleantech, #InternetOfThings, #BigData, esprimendo il legame con i più recenti trend sul mercato dell’innovazione), un video di presentazione, descrivere le competenze del team, fornire informazioni sul livello di sviluppo raggiunto e sulla tipologia di prodotto o servizio offerti, ma anche indicare i mercati di riferimento e i link ai profili social. Si potrà usufruire di ulteriori servizi a pagamento quali la visura d’impresa.  L’obiettivo è valorizzare e dare visibilità internazionale alle imprese italiane che hanno raccolto la sfida dell’innovazione.

Visita la piattaforma:
#Italyfrontieres

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *