MISE – Macchinari Innovativi per Fabbrica Intelligente

Al fine di facilitare la transizione del settore manifatturiero verso la cosiddetta Fabbrica intelligente in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, il MISE concede agevolazioni in favore di programmi di investimento innovativi coerenti con il Piano nazionale Impresa 4.0.

I programmi di investimento dovranno riguardare, in misura prevalente, l’acquisizione di sistemi e tecnologie riconducibili all’Area Tematica “Fabbrica intelligente” della Strategia nazionale di specializzazione intelligente, ossia:

  1. Sistemi per la produzione personalizzata
  2. Tecnologie per un manifatturiero sostenibile
  3. Sistemi per la valorizzazione delle persone nelle fabbriche
  4. Sistemi di produzione evolutivi e adattativi
  5. Processi produttivi innovativi
  6. Soluzioni per la modellazione, la simulazione e il supporto alle previsioni
  7. Strategie e management per i sistemi produttivi di prossima generazione

Gli interventi devono:

  1. Essere diretti alla realizzazione di una nuova unità produttiva ovvero all’ampliamento della capacità produttiva, alla diversificazione della produzione funzionale per ottenere prodotti mai fabbricati in precedenza o al cambiamento fondamentale del processo di produzione di un’unità produttiva esistente;
  2. Essere realizzati presso un’unità produttiva localizzata nei territori delle Regioni meno sviluppate.

Il Bando incentiva l’acquisto di nuove immobilizzazioni materiali e immateriali che riguardino macchinari, impianti e attrezzature, nonché programmi informatici e licenze correlati all’utilizzo dei predetti beni materiali.

Beneficiari

Possono beneficiare delle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (MPMI) e i liberi professionisti che intendono attuare programmi di investimento in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Importante sottolineare che tale vincolo territoriale sia relativo alla sede dell’investimento e non dell’impresa.

Sono ammessi tutti i settori manifatturieri di cui alla sezione C della classificazione delle attività economiche ATECO 2007, ad eccezione delle attività connesse ai seguenti settori: siderurgico, carbone, costruzione navale, fibre sintetiche, trasporti e relative infrastrutture, produzione e distribuzione di energia (nonché delle relative infrastrutture energetiche).

Tipo di sovvenzione

Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato a tasso zero e senza garanzie, pari al 75% delle spese ammesse (Min. spese 500.000 Euro; Max. spese 3.000.000 Euro):

  • Per le imprese di micro e piccola dimensione, un contributo a fondo perduto pari al 35% e un finanziamento agevolato pari al 40%;
  • Per le imprese di media dimensione, un contributo a fondo perduto pari al 25% e un finanziamento agevolato pari al 50%.

Tempistica

Le domande potranno essere presentate a partire dal 29 Gennaio 2019.

Informazioni

Vai alla pagina di richiesta informazioni sul bando CLICCANDO QUI.