Sicilia approvati bilanci di stabilità e bilancio 2020-2022

sicilia-approva-legge-di-stabilita-1.jpg

Assemblea regionale siciliana ha deliberato in merito ai disegni di legge di Stabilità e Bilancio: via libera a una serie di misure a sostegno delle famiglie, delle imprese, dei lavoratori e degli enti, per aiutare il tessuto economico dell’isola a superare questo periodo di difficoltà economica. In totale sono previsti interventi da 1,5 miliardi di euro.

Legge di Stabilità in breve

Saranno attivate misure per numerosi settori, tra cui figurano: il sistema produttivo, il turismo, l’agricoltura e la pesca, i trasporti, la scuola, enti e società pubbliche. Previsti inoltre contributi per nuove assunzioni e per il settore della cultura. Seguono alcune delle principali e più corpose misure:

Famiglie in difficoltà

A causa dell’emergenza sanitaria in corso molte famiglie si sono trovate in ristrettezza economica, a loro sostegno la Regione stanzierà, per un totale di 300 milionidue pacchetti di misure:

  • il primo da 200 milioni sarà erogato tramite i Comuni e comprenderà aiuti per beni di prima necessità, per bollette di luce e gas e dei canoni di affitto
  • il secondo da 100 milioni sarà istituito dall’IRFIS-Fin Sicilia, nella formula di prestiti a interessi zero fino 15 mila euro (per nuclei familiari con reddito inferiore a 40 mila euro)

Sistema economico-produttivo

Altri 300 milioni a sostegno delle imprese locali tramite diversi interventi suddivisi in due interventi principali:

  • 150 milioni gestiti da Irfis e destinati alle imprese, sotto forma di prestiti agevolati fino a 25 mila euro e finanziamenti a fondo perduto fino a 5 mila euro. Compresi inoltre 4,5 milioni per l’avvio di brevetti presso start up siciliane.
  • altri 150 milioni saranno destinati alle imprese produttive, in attesa di delibera della Giunta per la distribuzione dei fondi. Dovrebbero arrivare 20 milioni per il comparto florovivaistico30 per le imprese artigiane con finanziamenti a tasso zero fino a 15 mila euro. Un fondo di 25 milioni, gestito dall’Ircac, sarà invece erogato alle cooperative sotto forma di prestiti fino a 50 mila euro.

Enti Locali

300 milioni di fondi saranno stanziati anche ai Comuni, a compensazione delle entrate inferiori di questi mesi, dovute alla minori tasse riscosse per aiutare i settori della ristorazione e del turismo. Sarà inoltre possibile ottenere un’indennità aggiuntiva per quelle categorie impegnate in in attività direttamente collegate con la gestione dell’emergenza sanitaria, quali la polizia municipale o la Protezione civile.

Esenzione e sospensione delle tasse

Sospesi i versamenti delle seguenti tasse fino a ottobre:

  • sulle concessioni governative regionali
  • tributo per il deposito in discarica dei rifiuti solidi
  • dei canoni di concessione pascoli
  • tassa automobilistica

Prevista invece per il 2020 l’esenzione tributaria :

  • per le concessioni demaniali e marittime
  • del bollo auto per vetture con potenza fino a 54 Kw, con proprietario avente reddito inferiore a 15 mila euro.

Turismo

Stanziati 75 milioni per il turismo, settore fortemente colpito dall’emergenza sanitaria in corso e fonte importante di PIL per la regione Sicilia. I fondi in questione potranno essere utilizzati per acquistare anticipatamente voucher e card per attività di promozione.

Sul sito della regione Sicilia trovate nel dettaglio tutti i settori interessati dalla manovra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *