Lombardia: un incentivo per allevamenti

Un totale di 20 Milioni di Euro per Agriturismi, Florovivaismi e Allevamenti vitelli carne bianca

BANDO ‘BUROCRAZIA ZERO’ A OTTOBRE, EROGAZIONE A NOVEMBRE

Una misura a “burocrazia zero” che permetterà a tutte le aziende di settore di ricevere un contributo di 7.000 euro di incentivo a fondo perduto. Il contributo sarà direttamente versato dalla Regione Lombardia sul conto corrente secondo questo tipo di misura. Questo è quanto riferisce l’ l’assessore regionale lombardo all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi. Un intervento tempestivo, quindi, per sollevare uno dei settori più colpiti dall’emergenza sanitaria.

“La Regione Lombardia – ha aggiunto l’assessore – vuole dare un supporto immediato ed eccezionale a queste aziende agricole, con l’obiettivo di affrontare i problemi di liquidità che mettono a rischio la continuità delle attività”.

L’IMPORTO MESSO IN CAMPO

Inoltre, La Regione Lombardia metterà a disposizione per il bando, nell’ambito del Piano di sviluppo rurale, una dotazione finanziaria complessiva pari a 19.920.000 euro. L’importo erogato a ciascun beneficiario sarà al massimo di 7.000 euro. Nel caso in cui il numero di domande pervenute e ammissibili comportasse una spesa superiore alla dotazione della misura, il contributo sarà rideterminato in modo proporzionale per tutte le domande.

A CHI E’ RIVOLTO IL BANDO?

“Potranno accedere – ha spiegato – 1.700 agriturismi lombardi, 2.000 aziende agricole del florovivaismo e 200 allevamenti di vitelli. Sarà quindi una parziale compensazione delle perdite di questi mesi. Infatti i nostri agricoltori potranno usare queste somme anche per investimenti utili alle attività. Quindi in perfetto stile lombardo”. “Il settore agroalimentare – ha concluso l’assessore – sarà, proprio per questo, uno dei motori della ripartenza. Per questo, il ruolo delle istituzioni è quello di affiancare le imprese destinando loro risorse e abbattendo la burocrazia in eccesso”.

 

LEGGI ANCHE- FIERE IN LOMBARDIA: NUOVI CONTRIBUTI PER LE AZIENDE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *