La Regione Lazio decide di scendere in campo per sostenere il settore Ho.re.ca, che sta facendo i conti con le pesanti conseguenze della pandemia. 10 milioni di euro sono pronti per il settore ristorazione, volti a favorire l’acquisto di prodotti agroalimentari del territorio, e quindi ad incentivare il cosiddetto “KM 0

Il Presidente della Regione LazioNicola Zingaretti, e gli Assessori all’Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, Enrica Onorati, e allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, hanno presentato questa mattina, presso l’Auditorium del WeGil, il bando BONUS LAZIO KM0 che destina 10 milioni di euro al settore Ho.Re.Ca (ovvero della ristorazione) per l’acquisto di prodotti agroalimentari KM0 del Lazio.

Sarà concesso, infatti, un contributo a fondo perduto ai soggetti della ristorazione, sotto forma di voucher, pari al 30% della spesa effettuata per l’acquisto di prodotti DO (Denominazione di Origine), IG (Indicazione Geografica) e PAT (Prodotti Agroalimentari Tradizionali) del territorio laziale con l’obiettivo di promuovere misure di aiuto che consentano la ripresa delle attività sul territorio.

L’importo del contributo sarà ricevuto a fronte di una fattura già quietanzata per l’acquisto dei prodotti KM0 indicati dal bando. Il contributo varia da un minimo di 500 euro – a fronte di una spesa ammissibile di almeno 1.667 euro – e un massimo di 5.000 euro – per una spesa ammissibile pari ad almeno 16.667 euro.

Chi può accedere al bando bonus KM0

Potranno partecipare al bando, per cui saranno garantite procedure semplificate e tempestive, gli operatori della ristorazione che esercitano attività primaria o secondaria nel Lazio iscritta ai seguenti codici ATECO:

· ristorazione con somministrazione (cod. 56.10.11);

· attività di ristorazione connesse alle aziende agricole (cod. 56.10.12);

· ristorazione su treni e navi (cod. 56.10.50);

· catering per eventi, banqueting (cod. 56.21.00).