DECRETO LIQUIDITÀ : PROSSIMO ARRIVO AD APRILE

Legato al Def (Documento di economia e finanza) è in arrivo, come annunciato dal Ministro Giorgetti,  il decreto liquidità bis. In esso dovrebbe rientrare:

  • moratoria sui finanziamenti
  • potenziamento del Fondo di garanzia PMI
  • modifiche al piano Transizione 4.0

Il decreto liquidità dovrebbero ricalcare quello del predecessore, il dl 23/2020, prevedendo di fatto una proroga delle misure varate nel 2020 in risposta alla crisi epidemiologica e si baserà sulle risorse provenienti dal nuovo scostamento di bilancio in deficit.

Fra le misure che dovrebbero essere prorogate dovrebbero figurare la moratoria sui finanziamenti e il potenziamento del Fondo di garanzia PMI. Ma è probabile che nel testo rientrino anche le attese correzioni al piano di incentivi fiscali Transizione 4.0.

 

LE REGIONI E LE POSSIBILITÀ DI SVILUPPO NON SOLO LEGATE AL DECRETO LIQUIDITÀ

Nell’annunciare le misure sul credito per le aziende che saranno incluse nel prossimo decreto, il ministro ha invitato i rappresentanti delle Regioni a un maggiore coordinamento per utilizzare al meglio risorse e interventi per crescita e sviluppo. Risorse che non sono solo nel Recovery Plan, ma anche nei bilanci delle stesse Regioni, nel Fondo di sviluppo e coesione e in capitoli di spesa dello Stato.

Esortate le Regioni ad utilizzare al meglio tutte le possibilità che offre lo strumento Next Generation EU – per cui si rende indispensabile un’azione coordinata delle Regioni per non disperdere forze e progetti – senza tralasciare altre strade e possibilità. Per questo ha invitato tutti a formare un tavolo tecnico per un confronto continuo e in tempi brevi.

 

leggi anche: Contributo a fondo perduto del decreto Sostegni: via libera alle richieste