Finanziamenti agevolati alle imprese che sostengono programmi di inserimento sui mercati esteri con il Fondo 394/81.

L’intervento previsto dal presente Bando, concesso in forma di finanziamento agevolato a valere sulle risorse del Fondo 394/81, riguarda studi di prefattibilità e fattibilità collegati ad investimenti italiani in Paesi che non sono membri dell’Unione Europea, nonché programmi di assistenza tecnica collegati ai suddetti investimenti.

Lo studio o l’assistenza tecnica deve riguardare il settore di attività del richiedente, o del suo Gruppo, che deve essere lo stesso soggetto che realizza e/o partecipa all’investimento nei mercati esteri.

Fermo restando che il richiedente può presentare più domande di finanziamento, ogni singola domanda può riguardare uno studio o un programma di assistenza tecnica da realizzare in un solo Paese.

Beneficiari dei finanziamenti agevolati per l’inserimento in mercati esteri

I beneficiari del finanziamento agevolato sono tutte le imprese italiane aventi sede legale in Italia, in forma singola o aggregata, ivi comprese quelle a partecipazione giovanile o femminile. Nel caso di imprese aggregate, la domanda di finanziamento agevolato è presentata dalla società capofila, corredata del mandato sottoscritto dai partner. Tutte le obbligazioni vengono assunte dai partner solidalmente tra loro.

È opportuno che le imprese richiedenti siano attive da almeno tre anni (devono cioè essere in grado di produrre almeno tre bilanci).

Tempistica

Linea operativa.

 

Scopri di più sui bandi europei.