Contributi imprese femminili: Riparti da te, microcredito per l'imprenditoria femminile

contributi imprese femminili

Contributi imprese femminili, come agevolare l’accesso al credito e sostenere le attività imprenditoriali gestite da donne.
Con la campagna “Riparti da te! Bella impresa essere donna” il Ministero del LAvoro mira a promuovere il progetto “Microcredito donna” e ad accrescere la conoscenza circa le opportunità di finanziamento a disposizione delle donne interessate ad avviare un’attività imprenditoriale, ma prive di garanzie per accedere al credito bancario.

L’iniziativa è gestita dall’Ente nazionale per il microcredito, che non è un’istituzione bancaria, né un ente erogatore, ma può realizzare fondi di garanzia attraverso accordi con altre istituzioni e indirizzare le aspiranti imprenditrici verso i canali adeguati per ottenere prestiti fino all’importo massimo di 25mila euro.

– ENM è uno strumento che compensa il divario di genere esistente, nell’accesso al credito tradizionale.
– Promuove lo sviluppo di specifici modelli e strumenti di microcredito in un’ottica di genere.
– Valuta la performance sociale dei programmi rivolti alle donne.
– Rafforza i programmi che favoriscono conciliazione lavoro famiglia.
– Sensibilizza gli operatori del credito.
– Fornisce un’informazione mirata al target femminile sugli strumenti.
– Incoraggia le di reti di donne imprenditrici.
– Contribuisce alla formazione della cultura imprenditoriale e finanziaria.

Video di presentazione

Fonte: Microcredito Donna

2 Comments on “Contributi imprese femminili: Riparti da te, microcredito per l'imprenditoria femminile”

  1. come scritto qui sopra,e nella pubblicità si fa vedere, o meglio credere, che si possa iniziare un attività in proprio artigianale..iniziare..invece se non ho capito male, da quello che viene spiegato in un altro sito,l attività deve essere già nata…mi piacerebbe capire…è possibile accedere a questo microcredito ,per aprire una piccola attività individuale,atigianale, o si deve essere già iscritti alla camera di commercio e avere, cosi già aperto l attività ,che magari è in crisi?…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *