Contributi imprese Toscana: agevolazioni per l'avvio di nuove attività imprenditoriali giovanili e femminili

contributi avvio nuove imprese

contributi avvio nuove imprese

La Camera di Commercio di Prato eroga contributi a sostegno dell’avvio di nuove attività. Agevolazioni maggiori se la nuova attività è costituita da giovani (Impresa giovanile), se la direzione della nuova realtà è affidata ad una donna, ci sia almeno una titolare donna o il 60% della forza lavoro femminile (Impresa femminile) e se rientra nelle cosiddette Start Up innovative.

Spese ammesse

Gli interventi ammessi a contributo sono:

a) acquisto di beni strumentali nuovi, utilizzati direttamente ed esclusivamente per l’avvio di una nuova attività d’impresa;
b) spese per marchi e brevetti;
c) acquisto hardware e software. Sono ammessi anche i costi per la progettazione e la realizzazione di siti internet. Non sono ammessi i costi di mantenimento annuo, hosting, web marketing, ecc. In caso di software è ammesso il costo per la migrazione al nuovo
sistema informatico in quanto assimilabile al costo di installazione;
d) arredi, esclusivamente per imprese che esercitino in via prevalente attività nel settore del commercio e pubblici esercizi o attività di servizi alla persona o servizi alle imprese.

Beneficiari

Possono beneficiare dell’intervento camerale tutte le imprese che, al momento della presentazione della domanda di contributo, risultino:
a) svolgere le attività nei settori del commercio, del turismo, dell’artigianato, dell’industria e dei servizi;
b) iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Prato ed aventi la sede operativa o unità locale oggetto dell’investimento nella provincia di Prato; essere attive ed in regola col pagamento del diritto annuale. Tali requisiti dovranno essere posseduti dall’impresa sia al momento della presentazione della domanda, sia in quello della liquidazione del contributo;
c) non soggette ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria senza continuazione dell’esercizio, a concordato preventivo, a fallimento o liquidazione.

Una maggiorazione del contributo verrà concessa alle imprese che presentino le seguenti caratteristiche:
Impresa Giovanile:
– imprese individuali in cui il titolare abbia meno di 40 anni;
– società in cui il/i rappresentante/i legale/i ed il 50% dei soci che detengano almeno il 51%
del capitale sociale abbiano meno di 40 anni;
– cooperative in cui il/i rappresentante/i legale/i ed il 50% dei soci lavoratori che detengano almeno il 51% del capitale sociale abbiano meno di 40 anni.
Impresa Femminile:
– l’impresa individuale in cui il titolare sia donna;
– la società di persone e cooperativa laddove sia costituita da donne almeno per il 60%, indipendentemente dalle quote di capitale detenute;
– la società di capitali in cui le donne siano titolari di almeno 2/3 delle quote di partecipazione e in cui gli organi di amministrazione siano costituiti da donne per almeno i 2/3.
Start Up Innovativa:
– l’impresa che alla data di presentazione della domanda risulti iscritta alla sezione speciale del Registro Imprese come start up innovativa.

Tempistica 

La domanda deve essere trasmessa entro il termine perentorio del 31/12/2013. (valutazione a sportello fino ad esaurimento delle risorse disponibili)

Ulteriori informazioni

 

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *