Contributi imprese start up: nuovo bando nazionale Smart&Start per l’innovazione

contributi imprese cloud computing

Contributi imprese start up, a breve il nuovo bando che sostiene la creazione di nuove imprese orientate all’innovazione.

Il bando Smart&Start è stato lanciato nel 2013, con un budget di 190 milioni di euro, per finanziare piccole imprese di nuova costituzione e programmi di investimento effettuati da imprese digitali o a contenuto tecnologico nei territori delle regioni del Sud.
In base alle anticipazioni di Invitalia, soggetto gestore del bando, il “nuovo Smart&Start” sarà dedicato alle startup innovative di tutto il territorio nazionale, iscritte nella sezione speciale del registro delle imprese delle CCIAA, e finanzierà progetti di impresa che prevedano spese per investimenti e per la gestione comprese tra 100 mila e 1,5 milioni di euro.

Il nuovo strumento avrà a disposizione un budget di 200 milioni di euro.
I beneficiari dovranno presentare progetti con un forte contenuto tecnologico e innovativo, che potranno riguardare:
• lo sviluppo di prodotti, servizi e soluzioni nel campo dell’economia digitale,
• la valorizzazione dei risultati della ricerca pubblica e privata.

Le agevolazioni consistono in finanziamenti a tasso zero fino ad un massimo del 70% del costo del progetto. Il finanziamento potrà arrivare all’80% se la startup ha una compagine interamente costituita da giovani o donne o se tra i soci è presente un ricercatore che rientra dall’estero.
Inoltre, le startup localizzate nel Mezzogiorno e nel territorio del Cratere Sismico Aquilano saranno chiamate a restituire solo l’80% del prestito ricevuto, godendo di fatto di una componente a fondo perduto.
Dopo la pubblicazione del decreto in Gazzetta, il MISE emanerà una circolare esplicativa, in cui saranno indicate anche le modalità di accesso agli incentivi e la data di apertura dello sportello per il “nuovo Smart&Start”.

Ulteriori informazioni

@GoldenGroupBO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *