Contributi aggiornamento professionale. Risponde l’esperto

Salve, sento parlare spesso di fondi per l’aggiornamento e la formazione dei dipendenti.
Come possiamo accedere? Quanto costa?
Carlo, Ferrara

 

L’esperto Risponde

Le Aziende versano per legge all’INPS ogni mese i contributi obbligatori,  una parte di questi possono essere utilizzati per finanziare la formazione dei dipendenti.
Parliamo di una quota dello 0,30% dei contributi versati all’Inps (il “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) che puoi destinare alla formazione gratuita per la tua azienda, come previsto dalla legge 388 del 2000 (art.118).
Le aziende possono aderire ad uno dei Fondi Paritetici Interprofessionale  e da quel momento l’azienda trasferisce lo 0.30% al Fondo, che lo gestisce tramite un Conto Formazione  e può iniziare così a richiedere finanziamenti per la formazione dei propri dipendenti, nei tempi e nelle modalità che ritiene più opportune.
L’adesione al fondo è gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *