Imprenditoria femminile: legge 215/1992 e incentivi

Incentivi PMI, agevolazioni finanziarie e imprenditoria

Imprenditoria femminile –  La legge n. 215 del 1992 rappresenta l’unico strumento legislativo nazionale finalizzato in modo specifico al sostegno dell’imprenditoria e del lavoro autonomo delle donne in tutti i settori economici. In particolare prevede contributi in conto capitale a favore di piccole imprese gestite in misura prevalente da donne per iniziative relative all’avvio di nuove attività, all’acquisizione di attività preesistenti, alla realizzazione di progetti innovativi e all’acquisizione di servizi reali.

Con il DPR 314/2000 le Regioni sono state coinvolte nel finanziamento e nella gestione degli interventi in favore dell’imprenditoria femminile, tramite l’integrazione facoltativa delle risorse nazionali e l’affidamento ad esse dell’iter procedurale della concessione delle agevolazioni. Il potenziamento del ruolo delle Regioni si realizza anche negli interventi per le iniziative formative e di assistenza.

Con l’entrata in vigore del Codice delle pari opportunità nel 2006, la legge n. 215/1992 è stata abrogata e le varie disposizioni sono confluite nel Codice stesso. Inoltre le funzioni di competenza statale sono state assegnate alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Con il DL “destinazione Italia” è stata riformata la disciplina degli incentivi all’autoimprenditorialità con misure volte a sostenere la creazione e lo sviluppo, attraverso migliori condizioni di accesso al credito, di piccole imprese possedute in prevalenza da giovani e da donne. Per gli interventi a favore delle imprese femminili sono stati destinati 20 milioni di euro a valere sul Fondo di garanzia PMI alla Sezione speciale “Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le pari opportunità”.

Principi generali

La legge 215/1992 è diretta a promuovere l’uguaglianza sostanziale e le pari opportunità per uomini e donne nell’attività economica e imprenditoriale. Gli incentivi sono volti a:

  • favorire la creazione e lo sviluppo dell’imprenditoria femminile, anche in forma cooperativa;
  • promuovere la formazione imprenditoriale e qualificare la professionalità delle donne imprenditrici;
  • agevolare l’accesso al credito per le imprese femminili;
  • favorire la qualificazione imprenditoriale e la gestione delle imprese familiari da parte delle donne;
  • promuovere la presenza delle imprese a conduzione o a prevalente partecipazione femminile nei comparti più innovativi dei diversi settori produttivi.

Beneficiari

  • Società cooperative e società di persone costituite in misura non inferiore al 60% da donne,
  • Società di capitali le cui quote di partecipazione spettino in misura non inferiore ai 2/3 a donne e i cui organi di amministrazione siano costituiti per almeno i 2/3 da donne,
  • Imprese individuali gestite da donne;
  • Le imprese, o i loro consorzi, le associazioni, gli enti, le società di promozione imprenditoriale anche a capitale misto pubblico e privato, i centri di formazione e gli ordini professionali che promuovono corsi di formazione imprenditoriale o servizi di consulenza e di assistenza tecnica e manageriale riservati per una quota non inferiore al 70% a donne.

Tipo di sovvenzione

A valere sulle disponibilità del Fondo possono essere concessi, fino ad un ammontare pari al 50% delle spese sostenute:

  • contributi in conto capitale per impianti ed attrezzature sostenute per l’avvio o per l’acquisto di attività commerciali e turistiche o di attività nel settore dell’industria, dell’artigianato, del commercio o dei servizi, e per i progetti aziendali connessi all’introduzione di qualificazione e di innovazione di prodotto, tecnologica od organizzativa;
  • contributi per l’acquisizione di servizi destinati all’aumento della produttività, all’innovazione organizzativa, al trasferimento delle tecnologie, alla ricerca di nuovi mercati per il collocamento dei prodotti, all’acquisizione di nuove tecniche di produzione, di gestione e di commercializzazione, e per lo sviluppo di sistemi di qualità.

Contattaci per qualsiasi informazione

Un Consigliere d'Impresa ti risponderà il prima possibile
  • Cliccando su "Invia" acconsenti al trattamento dei dati da te forniti

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *