Bologna: contributi finanziari per commercianti e artigiani di periferia

Contributi finanziari per commercianti e artigiani da parte del Comune di Bologna

Il Comune di Bologna mette a disposizione 250 mila euro di contributi finanziari per commercianti e artigiani che si trovano in aree esterne al centro storico della città per interventi di miglioramento sia delle condizioni di sicurezza e sia dell’estetica delle proprie attività.

L’avviso pubblico per individuare i destinatari dei 250 mila euro di contributo finanziario fa seguito a quello del 2017 che aveva destinato 100 mila euro alle imprese commerciali insediate nell’area della Bolognina per progetti analoghi.

Beneficiari

L’intervento dell’Amministrazione comunale ora si concentra sulle imprese commerciali e artigianali insediate in aree esterne ai viali di circonvallazione e prevede l’assegnazione di contributi finanziari per interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di contrasto alla criminalità, nonché per interventi strutturali di miglioramento, anche estetico, dei locali aperti al pubblico e delle aree espositive.

Criteri

I singoli contributi non potranno superare i 2.500 euro di importo.

Tra i criteri di valutazione, secondo le linee guida approvate dalla Giunta, saranno considerate prioritarie le richieste che arriveranno da imprese associate facenti parte di una stessa area e i cui benefici in termini di sicurezza o di rigenerazione urbana siano presidio o elemento di sviluppo e miglioramento della zona.

Tempistica

Il contributo sarà oggetto di un avviso pubblico in uscita entro la fine di quest’anno. La novità è contenuta in una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore comunale alla sicurezza urbana integrata e al commercio, Alberto Aitini.

Informazioni

Puoi richiedere informazioni compilando il form di contatto che trovi in questa pagina.