Che finanza fa? è la rubrica settimanale che mette in evidenza le recenti normative di rilievo. Appuntamento ogni mercoledì, tieniti aggiornato!

Mutui. Medio Credito Centrale.

L’obiettivo del Bando è finanziare le esigenze di investimento e/o di circolante delle società come:

  • progetti di investimento
  • necessità di finanziamento delle scorte di magazzino
  • aumento capitale sociale

Possono beneficiarie del finanziamento tutte le aziende Piccole, Medie e Grandi Imprese ubicate sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio con almeno due bilanci depositati. Con fatturato minimo di 1.000.000€.

Al momento della domanda, l’impresa richiedente deve soddisfare, i seguenti requisiti:

  • essere attiva
  • essere iscritta nel Registro delle Imprese o, nel caso di impresa artigiana, all’Albo delle Imprese Artigiane
  • essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti non essendo in stato di liquidazione volontaria, né sottoposta ad alcuna procedura concorsuale
  • non trovarsi nelle condizioni di “impresa in difficoltà” così come definita dagli Orientamenti Comunitari sugli aiuti di Stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà
  • presentare bilanci in utile o al massimo in perdita massima del 5% rispetto al Patrimonio Netto

Il finanziamento massimo erogabile è pari a 2.500.000 euro.

Durata: massimo 7 anni.

Tasso applicato: euribor 1/3/6 mesi + spread compreso al 4,5% (variabile)

Per le Piccole e Medie Imprese il finanziamento è garantito dal Fondo Nazionale di Garanzia (Legge 662/96) dal 50% all’80%.

Il finanziamento può essere richiesto anche su investimenti già eseguiti (la banca decide sull’ammissibilità delle spese) oltre che su investimenti ancora da eseguire.