Fondo impresa femminile: in arrivo 200 milioni di euro del PNRR.

Fondo impresa femminile: in arrivo 200 milioni di euro del PNRR.

In arrivo altri 200 milioni di fondi del PNRR per gli incentivi Smart&Start Italia e ON – Oltre Nuove Imprese a Tasso zero, gestiti da Invitalia. L’obiettivo di questo provvedimento è il sostegno alle imprese guidate da donne. Quindi i fondi sono stanziati a favore dell’imprenditoria femminile dal Ministero dello sviluppo economico che ha destinato 100 milioni di euro per ciascuna linea di intervento. Questi nuovi contributi vanno di fatto ad aggiungersi ai 200 milioni di euro già assegnati al Fondo impresa femminile.

Beneficiari.

I contributi del fondo impresa femminile, come si è già accennato, hanno la finalità di sostenere la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese capitanate da donne. Più nello specifico i fondi messi in campo dal PNRR riguarderanno:

  • ON – Oltre Nuove imprese a tasso zero. L’incentivo è dedicato ai giovani e alle donne che vogliono diventare imprenditori. Le agevolazioni sono valide in tutta Italia e prevedono un mix di finanziamento a tasso zero e contributo a fondo perduto per progetti d’impresa con spese fino a 3 milioni di euro, che può coprire fino al 90% delle spese totali ammissibili.
  • Smart&Start Italia. Il fondo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative. Smart&Start Italia finanzia progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro.

Solo per Smart&Start è utile precisare che potranno accedere ai nuovi fondi le startup innovative in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da donne.

Specifiche del contributo.

Il fondo impresa femminile definisce i dettagli e le condizioni per accedere al sostegno finanziario del PNRR, nonché i termini entro i quali le imprese femminili interessate o le persone fisiche che intendono costituire un’impresa femminile potranno ricevere i contributi.

Quindi con un ammontare complessivo di 400 milioni di euro, si completa il quadro di interventi previsti nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, in favore dell’imprenditorialità femminile. Il 40% delle assegnazioni è destinato al finanziamento di progetti da realizzare nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Per quanto riguarda Smart&Start è in corso di pubblicazione una modifica normativa che introduce la possibilità per le start-up innovative beneficiarie di richiedere la conversione di una quota del finanziamento nel caso in cui la medesima start-up innovativa sia destinataria di investimenti nel capitale di rischio attuati da investitori terzi (regolamentati o qualificati) o da soci persone fisiche.

Tempistiche di presentazione della domanda.

A partire dal prossimo 19 maggio potranno essere presentate le domande sia per il Fondo Impresa Femminile (relative a nuove imprese o imprese costituite da meno di 12 mesi) sia per le agevolazioni previste dall’incentivo ON e Smart&Start Italia. Sarà inoltre possibile finanziare anche i progetti già presentati dal 1 febbraio 2020 che rispettino i requisiti indicati dal PNRR.

Per ulteriori dettagli e per beneficiare dei finanziamenti previsti dal Fondo Impresa Femminile contatta Golden Group oppure resta aggiornato sul nostro blog!