PSR Veneto: in arrivo 150 milioni per imprese agricole e giovani agricoltori.

PSR Veneto: i fondi a disposizione.

Il Programma di Sviluppo Rurale mette a disposizione dei fondi ripartiti tra diversi interventi, che hanno l’obiettivo di finanziare gli investimenti infrastrutturali e la riduzione delle emissioni.

Il budget complessivo dei bandi aperti per i quali è possibile presentare domanda ammonta a 152,5 milioni di euro. Lo stanziamento è tra uno i più consistenti degli ultimi anni per l’agricoltura veneta ed è stato reso possibile dalla proroga fino alla fine del 2022 dell’attuale PAC messa in atto tramite regolamento.

Le risorse aggiuntive hanno come canale di provenienza sia il nuovo bilancio pluriennale dell’UE per il FEASR che dalla quota di risorse previste dal Recovery fund.

I bandi PSR Veneto: quali sono le attività finanziabili.

Destinanti alle azioni di informazione e promozione riguardanti i prodotti agricoli che rientrano tra i regimi di qualità (Misura 3.2.1), ai quali è concesso l’accesso ai consorzi di tutela e organizzazioni di produttori, ritroviamo 6,5 milioni di euro.

La parte più importante del budget è destinata agli interventi della Misura 4.1.1 per:

  • Ridurre le emissioni di ammoniaca negli allevamenti zootecnici (21 milioni di euro);
  • L’ammodernamento e la riconversione degli impianti irrigui per il risparmio dell’acqua (8 milioni di euro;
  • Investimenti strutturali e dotazionali nelle aziende agricole (26 milioni di euro);
  • La riduzione delle emissioni gassose in atmosfera generate dall’allevamento di animali (2 milioni di euro a valere sulle risorse messe a disposizione dal Ministero della Transizione Ecologica per le regioni del “Bacino Padano”).

Gli interventi del Pacchetto giovani mirano invece ad incrementare e sostenere il ricambio generazionale nel settore agricolo. L’importo stanziato di risorse disponibili è di 34,5 milioni di euro, di cui:

  • 13 milioni di euro per i premi di primo insediamento (Misura 6.1.1);
  • 20 milioni di euro per gli investimenti aziendali (Misura 4.1.1);
  • 1,5 milioni di euro per interventi di diversificazione (Misura 6.4.1).

Altri 500 mila euro sono stati disposti – a valere sulla Misura 6.4.1 – per la produzione, finalizzata alla vendita, di energia o di biometano che derivino da fonti di energia rinnovabili, ottenuta impiegando reflui zootecnici.

Altri 9 milioni di euro sono stati destinati ancora alla Misura 6.4.1 – a valere sulle risorse previste dal Recovery Fund – per sostenere economicamente la creazione e l’ampliamento di funzioni sociali, turistiche, produttive e ambientali.

Tempistiche di presentazione delle domande.

Le domande potranno essere presentate con diverse scadenze comprese tra il 7 febbraio e l’8 aprile 2022.

Per conoscere tutti i bandi attivi, contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!