Sport senza barriere: in arrivo contributi per l’impiantistica sportiva.

Sport senza barriere quali saranno le attività finanziabili.

La Regione Lazio, con l’obiettivo di sostenere e promuovere la pratica sportiva ecosostenibile, ha scelto di definire un programma straordinario di
riqualificazione, adeguamento e messa in sicurezza degli impianti sportivi esistenti sul proprio territorio.

Nello specifico, tramite questo avviso pubblico vengono concessi contributi per interventi su impianti sportivi esistenti relativi alle seguenti tipologie:

  • Riqualificazione;
  • Riconversione;
  • Ammodernamento;
  • Completamento impianti in disuso;
  • Adeguamento tecnologico;
  • Contenimento consumi energetici (efficientamento energetico);
  • Adeguamento alla normativa sulla sicurezza;
  • Messa in sicurezza dell’impianto, ai sensi della L.R. n. 11/2009;
  • Abbattimento delle barriere architettoniche.

È esclusa dai contributi la realizzazione di tensostrutture polifunzionali di cui all’art. 7 della L.R.n.14/2021.

Chi potrà avere accesso alla misura?

Potranno beneficiare del contributo regionale “Sport senza barriere”:

  • Soggetti pubblici, quali enti locali e loro articolazioni amministrative (Municipi di Roma Capitale);
  • Istituti scolastici, università e istituti penitenziari, in qualità di proprietari e/o gestori di impianti sportivi ricadenti nel territorio regionale;
  • Soggetti privati, senza scopo di lucro, riconosciuti dal CONI o dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico), in qualità di proprietari e/o gestori di impianti sportivi di proprietà pubblica o privata di uso pubblico;
  • Enti ecclesiastici civilmente riconosciuti (parrocchia o istituto religioso), che svolgano attività di oratorio, di cui alla legge regionale del 13 giugno 2001, n. 13, proprietari e/o gestori di impianti sportivi di uso pubblico.

Spese ammesse.

Saranno ritenute eleggibili a contributo, a titolo esemplificativo e non esaustivo le spese relative a progetti per l’adeguamento e la messa in sicurezza dell’impianto, di cui all’art. 7 della legge regionale del 6 aprile 2009, n.11,

Per la lista completa delle spese ammesse, contatta Golden Group.

Il contributo in conto impianti, attribuibile a ciascun soggetto beneficiario, è pari al massimo all’80% dell’importo complessivo del progetto ammesso.

Non potrà superare l’importo di 50.000 euro la somma totale erogabile.

Saranno ammissibili a contributo esclusivamente le spese sostenute per interventi avviati, realizzati e pagati successivamente alla presentazione della domanda.

I soggetti che presenteranno il progetto, dovranno terminarlo entro 24 mesi dalla sottoscrizione dell’Atto di Impegno.

Tempistiche di presentazione delle domande per “Sport senza Barriere”.

I soggetti che vorranno beneficiare dell’agevolazione dovranno inviare le domande entro le ore 12:00 del 27 Dicembre 2021.

Per scoprire tutti i bandi attivi, contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!