Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili ha pubblicato il Decreto che sancisce criteri e modalità di erogazione dei 25 milioni di euro previsti per sostenere le aziende del trasporto merci su strada, duramente colpite dall’aumento del prezzo dei carburanti che utilizzano mezzi ecologici alimentati a gas liquefatto (GNL).

Beneficiari

Secondo il provvedimento le aziende che possono godere dell’agevolazione sono quelle che hanno la loro sede legale in Italia, iscritte al Registro Elettronico Nazionale (REN) e che inoltre utilizzano mezzi ecologici alimentati a gas liquefatto (GNL).

Specifiche del contributo

Il sostegno economico-finanziario che si prevede è un credito d’imposta pari al 20% delle spese sostenute a partire dal primo febbraio 2022 e per tutto l’anno in corso.

Come si è precedentemente sottolineato le spese sono quelle che riguardano l’acquisto di gas naturale liquefatto e il contributo non potrà comunque superare il 30% dei costi ammissibili stabiliti dalla Commissione europea. I tetti di spesa sono infatti calcolati sulla base dell’aumento dei prezzi del gas naturale e dell’energia elettrica.

Tempistiche di presentazione delle domande

La richiesta per usufruire dell’agevolazione dovrà essere presentata tramite piattaforma informatica implementata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e l’erogazione del contributo avverrà dopo l’autorizzazione della Commissione europea.