Punto impresa digitale 4.0: la Romagna promuove la pratica digitale nelle MPMI.

Punto impresa digitale 4.0: la Romagna promuove la pratica digitale per le MPMI.

La Camera di Commercio della Romagna ha approvato il progetto “Punto Impresa Digitale” (PID).

L’obiettivo è quello di incentivare la diffusione della cultura e della pratica digitale nelle MPMI sostenendo le iniziative di digitalizzazione delle imprese, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo.

Nello specifico, l’iniziativa “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2022” intende rispondere ai seguenti obiettivi, in allineamento con quanto previsto dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR):

• Sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo della ricerca applicata e dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, attraverso la realizzazione di progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 in grado di innescare anche processi di innovazione responsabile;
• Promuovere la consapevolezza dei vantaggi e delle opportunità derivanti dall’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di
servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0;
• Innalzare il livello di maturità digitale delle imprese del territorio di competenza camerale per renderle maggiormente competitive e supportarle nella ripresa post-pandemia da Covid- 19.

Questo bando andrà dunque a finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher), i progetti presentati da singole imprese.

Beneficiari dell’agevolazione.

Potranno richiedere le agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (MPMI) con sede legale e/o unità locali nella circoscrizione territoriale
della Camera di commercio della Romagna, ed in regola con il pagamento del diritto annuale, che presenteranno questi requisiti:

  • Essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;
  • Non essere in stato di fallimento, liquidazione (anche volontaria), amministrazione controllata, concordato preventivo o in qualsiasi altra situazione equivalente secondo la normativa vigente;
  • Aver assolto gli obblighi contributivi e siano in regola con le normative sulla salute e sicurezza sul lavoro;
  • Non avere forniture in essere con la Camera di commercio della Romagna.

Le imprese a cui sono stati già erogati contributi a valere sul “Bando voucher digitali I4.0 – Anno 2020” della Camera di commercio non possono presentare domanda di agevolazione ai sensi del presente Bando.

Spese ammissibili.

Sono ammissibili le spese per:

  • Servizi di consulenza e/o formazione per l’introduzione e/o lo sviluppo di una o più tecnologie tra quelle previste agli Elenchi 1 e 2;
  • Acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie abilitanti di cui agli Elenchi 1 e 2.

L’importo massimo dei voucher sarà di 10 mila euro mentre l’entità massima dell’agevolazione non potrà superare il 50% delle spese ammissibili.
Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di 250 euro nel limite del 100% delle spese ammissibili e nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.
L’investimento minimo deve essere almeno pari a 7.500 euro.

Tempistiche di presentazione delle domande di accesso ai voucher imprese digitali 4.0.

Le aziende interessate ad accedere al bando potranno presentare domanda di partecipazione al Bando dalle ore 10:00 del 31 Gennaio 2022 alle ore 21:00 del 18 Febbraio 2022.

Per maggiori dettagli sul bando contatta Golden Group e resta aggiornato sul nostro blog!